Mediterraneo malato secondo Goletta Verde di Legambiente. Criticità anche in Sicilia

Visite: 390

Negativo il bilancio di Goletta Verde 2017 di Legambiente: cattiva depurazione, rifiuti galleggianti, cambiamenti climatici e illegalita’ ambientali minacciano sempre di più il Mar Mediterraneo. Con un viaggio lungo oltre 7.400 chilometri di costa, è stato tracciato un quadro poco rassicurante del nostro mare: su 260 punti campionati lungo tutta la costa italiana, 105 – il 40% – campioni di acqua analizzata risultano inquinati con cariche batteriche al di sopra dei limiti di legge. Tale inquinamento è legato alla presenza di scarichi fognari non depurati. Ma sono presenti ben 38 malati cronici, punti che sono risultati inquinati mediamente negli ultimi 5 anni e che si trovano soprattutto nel Lazio, in Calabria, in Campania e in Sicilia, quest'ultima con 5 zone. "Abbiamo deciso – dichiara Giorgio Zampetti, responsabile Scientifico di Legambiente – di consegnare, in chiusura della campagna, 11 esposti, per 38 situazioni particolarmente critiche, alla Capitaneria di Porto - Guardia Costiera, per individuare gli inquinatori e le ragioni dell’inquinamento". Il Mediterraneo, insomma, non gode di ottima salute e la Sicilia è una delle regioni in cui sono state registrate le situazioni più critiche.