Novità nella politica: entra in giunta il consigliere Travagliante

Visite: 125

Novità nella politica di Caronia. A circa un anno e mezzo dalle elezioni amministrative entra in giunta il consigliere Calogero Travagliante (in foto con il primo cittadino ). Il neo assessore, con alle spalle una lunga esperienza politica, ha avuto assegnato anche il ruolo di Vice Sindaco. Calogero Travagliante subentra all'assessore dimissionario Biagio Manetto e va così a ricomporre il plenum della giunta del sindaco di Caronia assieme a Santna Miragliotta e Giuseppina Cinzia Camano. Al neo Assessore il sindaco ha assegnato le deleghe Agricoltura e zootecnia, lavori pubblici, urbanistica, fognature , servizi cimiteriali e trasparenza.

Tecnico presso istituto tecnico agrario di Caronia, travagliante ama definirsi un “militare prestato ai civili”. Il suo primo lavoro e' stato quello di ufficiale dell'Esercito e oggi riveste il grado di maggiore e fa parte delle forze di completamento dell'esercito italiano (riservista).

“Ringrazio sia il Sindaco e tutto il gruppo di maggioranza - ha dichiarato il neo Assessore e Vice Sindaco di Caronia - che ha voluto darmi la fiducia per questo prestigioso incarico. Sento forte l’obbligo di mettermi subito a lavorare considerando l’importanza delle deleghe attribuitemi.

Il primo passo che farò, considerando che in paese vi è una divisione sociale molto marcata che non porta a nulla, - annuncia Travagliante - sarà quello di cercare di portare il gruppo politico di opposizione, tutte le associazioni, i sodalizi e le maestranze ad un dialogo leale sincero e costruttivo che guarda solo al bene comune. Caronia per la sue bellezze paesaggistiche, naturalistiche e le sue tradizioni, sui Nebrodi, non è secondo a nessuno, basta ritrovare quel senso di appartenenza, quel cammino comune per far si che si possa vivere una nuova stagione all’insegna della pace, prosperità e benessere. Le cose da fare – prosegue travagliante - sono tante tra queste la questione del polo scolastico, l’emergenza viabilità causata dall’interruzione della strada statale con il conseguente spostamento del traffico sulla strada provinciale che attraversa in lungo la frazione marina, dove il transito di mezzi pesanti oltre ad aver provocato delle vere e pericolosissime voragini nel manto stradale sta attentando alla rete fognaria che idrica. Bisogna inoltre - conclude travagliante - fare il punto sul Piano regolatore e occuparsi immediatamente delle problematiche cimiteriali che sono in chiara sofferenza.