Lesioni gravi alle figlie di due e tre anni. Madre respinge le accuse

Visite: 698

Ha respinto ogni accusa la mamma delle due bambine di tre e due anni, arrestata a luglio scorso per maltrattamenti e lesioni gravi alle figlie. Le indagini iniziarono a giugno quando la bambina più grande arrivò in ospedale per un trauma facciale e la frattura scomposta di entrambi i polsi. Ad accompagnarla al pronto soccorso era stata la nonna, che ospitava abitualmente le nipotine. Davanti al giudice, l’imputata ha ribadito quello che aveva detto agli inquirenti e cioè che i traumi della figlia erano dovuti a una caduta accidentale dal triciclo mentre giocava nel cortile di casa a Partinico (Pa).

Dopo il primo ricovero, anche la sorella più piccola è stata portata in ospedale per lesioni al capo e morsi. Anche per questo episodio la mamma ha negato ogni maltrattamento. La donna ha scelto di essere processata in abbreviato.