Al Rally dei Nebrodi vittoria di Riolo - Rappa su Peugeot 208 T16

Visite: 341

L’equipaggio palermitano sulla R5 del del Leone ha dominato e vinto la movimentata 19^ edizione della gara messinese targata CST Sport, 2^ prova del Trofeo Rally Sicilia. Sul podio al Traguardo di Sant’Angelo di Brolo anche Ardiri - Aliberto su Renault New Clio davanti ai nisseni Corbetto - Cancemi su Peugeot 106]Totò Riolo e Gianfranco Rappa su Peugeot 208 T16 R5 hanno dominato e vinto il 19° Rally dei Nebrodi, la selettiva ed impegnativa gara organizzata dalla CST Sport, 2^ prova del Trofeo Rally Sicilia, che si è corsa sui monti della provincia messinese.L’equipaggio portacolori del sodalizio organizzatore ha vinto tutte e 8 le prove speciali sulle quali si è articolata la gara dal leggendario passato e che ha riportato il rombo delle auto da corsa in un territorio particolarmente votato alla passione verso i rally. Sul podio è salito anche l’equipaggio di casa formato da Davide Ardiri e Luig Aliberto che sulla Renault New Clio hanno rimontato e vinto il gruppo R, immediatamente pronto ad agguantare il 2° posto quando Alioto - Anastasi sono usciti di strada  sul penultimo crono con la Fiat Punto Super 1600, dopo essere stati a lungo in piazza d’onore. Molto combattuto il terzo gradino del podio, che sul finale si è aperto ai tenaci nisseni del Project Team Gaspare Corbetto e Salvatore Cangemi, autori di una brillante gara sulla Peugeot 106 di categoria Prod, alla fine del testa a testa con i locali Antonino Segreto e Roberto Longo su Renault Clio Prod S3. Top five completata dai brolesi Filippo Bellini ed Alessandra Gregorio in gara con la Peugeot 306 in versione ex gruppo A, con cui si sono ben difesi rimanendo sempre nelle parti alte della classifica. Molto movimentato e ricco di colpi di scena, il 19 Rally dei Nebrodi si è rivelato in tutto il suo fascino ed in tutta la sua selettività, che come di consueto hanno attirato pubblico dall’intera Sicilia. Sant’Angelo di Brolo ha accolto i vincitori ospitando anche il traguardo finale, dopo la Cerimonia di partenza del sabato sera. A congratularsi con i migliori protagonisti della gara, il primo cittadino santangiolese Franco Cortolillo con i rappresentanti dell’Amministrazione ed il Sindaco di Piraino.

-“E’ una gioia sempre nuova data dal fascino unico delle strade dei Nebrodi - ha dichiarato Riolo - tutto è andato al meglio, la nostra Peugeot ha reso sempre in modo eccellente, grazie al nuovo motore montato dalla I.M. Promotorsport, un assetto molto efficace ed un ottimo lavoro di gomme ci hanno permesso di condurre una gara in costante attacco. Condivido questo successo con CST Sport di cui sono un entusiasta portacolori”-.-“Un secondo posto in casa ed un primato di 2 ruote motrici sono molto gratificanti - è stato il commento di Ardiri - un rally molto difficile e selettivo, ma abbiamo preso un buon ritmo ed abbiamo concretizzato il risultato”-.-“Dopo un inizio difficile abbiamo cercato di rimontare e ci siamo riusciti grazie ad un’ottima macchina ed un’ottima intesa di equipaggio”- è stato il commento di Corbetto.Ottima sesta piazza per l’equipaggio di Montalbano Elicona alfiere Nebrosport Giuseppe Leonte e Francesco Vercelli che con la Peugeot 106 in configurazione ex gruppo N si sono arrampicati in top ten, dopo qualche noia ai freni ad inizio giornata. Settimo posto assoluto per Enzo Pintaudi e Francesco Prestipino sulla Peugeot 106, ottimi secondi in classe 6 del gruppo Prod S. Ottava piazza per il figlio d’arte palermitano Giuseppe Gianfilippo affiancato da Sergio Raccuia sulla Citroen Saxo, anch’essa ex gruppo A. Nona piazza e secondo di Prod S3 per i nebroidei Vincenzo Raccuia e Antonino Schepis che con la Renault Clio hanno sempre ben difeso la posizione di categoria, precedendo nell’assoluta i tenaci Paolo Celi e Graziella Rappazzo, anche loro su Peugeot 106 ma in versione ex gruppo N, categoria nella quale hanno chiuso secondi.

Anche le autostoriche sono tornate a rombare sulle strade che le hanno viste protagoniste negli anni Passati. Miglior tempo in assoluto per i palermitani vincitori del 3° Raggruppamento Angelo Diana e Giuseppe Di Salvo che sulla BMW 320 sono passati al comando già dalla mattinata ed hanno mantenuto la testa fino al traguardo, malgrado un assetto forse troppo “preciso” per le tortuose strade nebroidee. Seconda ipotetica piazza assoluta e successo in 4°Raggruppamento per l’equipaggio di casa della Nebrosport Maurizio e Delia Calabria su una sibillante Renault 5 GT Turbo sempre perfetta. Se vi fosse un podio assoluto sarebbe stato completato da una altro esperto equipaggio palermitano portacolori della Festina Lente e formato da Pippo Savoca e Ernesto Rizzo sulla muscolosa e sempre ammirata Renault 5 GT, ancora con qualche ottimizzazione di motore necessaria, con cui si sono classificati 2’ in 3° Raggruppamento.