Il sindaco Castrovinci, nomina la Giunta comunale

Visite: 2542

Il sindaco del Comune di Torrenova, Salvatore Castrovinci, ha nominato la Giunta comunale che risulta composta da due uomini e una donna e ha assegnato le deleghe. La delega di vicesindaco è stata assegnata a Salvatore Civello, che seguirà l'edilizia provata, i lavori pubblici,arredo urbano e acquedotto,manutenzione verde pubblico, nuove tecnologie, servizio raccolta rifiuti, rapporti con rappresentanti di quartiere, urbanistica,  impianto depurazione e servizi cimiteriali. Gli assessori sono: Gabriella Sgrò con deleghe alle Pari Opportunità, Servizi Sociali,Asilo Nido, Sanità, Pubblica Istruzione, Biblioteca, Comunicazione Ato Rifiuti,SRR Nebrodi e società partecipate,Ambiente e Randagismo.Daniele Radice con deleghe all'Autoparco, Illuminazione, Beni Culturali,Turismo Sport e Spettacolo,Agricoltura, Industria, Commercio, Rapporti con le associazioni,Politiche Giovanili, Banda Musicale, Assistenza Disabili, Ato Idrico e Contenzioso. 

Intanto il primo cittadino , i candidati al consiglio comunale del gruppo "Torrenova Unita" e gli assessori designati Salvatore Civello e Daniele Radice, in relazione al comunicato stampa del 12 giugno, a firma dell'Avv. Gabriella Sgrò, con cui la stessa ha manifestato la volontà di rimettere la designazione nelle mani del Sindaco, stante la mancata elezione alla carica di consigliere comunale, rappresentano di averne apprezzato il gesto e le ragioni, ma di non condividere con fermezza la decisione presa. Sebbene la posizione assunta dal capogruppo uscente di maggioranza Gabriella Sgrò, evidenzia ancora una volta, qualora ve ne fosse stata la necessità, le sue grandi doti umane e morali, il gruppo "Torrenova Unita" ancor prima dell'inizio della campagna elettorale, aveva concordemente individuato nella stessa colei che avrebbe dovuto ricoprire l'incarico di assessore. Un'investitura voluta all'unanimità da tutto il gruppo politico, e slegata dal risultato elettorale personale, che il capogruppo uscente di maggioranza, Avv. Gabriella Sgrò, avrebbe conseguito.