Due arresti per estorsione ai danni di imprenditori

Visite: 635

I finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo Polizia Economico-Finanziaria di Palermo, sotto la direzione ed il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo siciliano hanno arrestato due persone, accusate di estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti dei titolari di una storica attività commerciale palermitana operante nel settore dell’abbigliamento, con canali di vendita all’ingrosso ed al dettaglio.

Il mandante dell’estorsione un 71enne già condannato in via definitiva per la partecipazione all’associazione mafiosa nell’ambito della famiglia di “Palermo Centro” e il genero di 48 anni, ritenuto l'esecutore materiale degli atti estorsivi, hanno imposto agli imprenditori la corresponsione di denaro avvalendosi della minaccia implicita discendente dalla storica appartenenza mafiosa del primo.

La chiave di volta dell’indagine risiede in una conversazione ambientale captata all’interno di un’autovettura con a bordo i due arrestati, da cui emergeva chiaramente che gli stessi avevano concretamente individuato i destinatari della richiesta di pizzo e che erano determinati a riscuotere quanto dovuto.

Sono seguite una pluralità di richieste nei confronti dei proprietari dell’attività commerciale che sono stati costretti a cedere alle minacce.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments