“Blue Sea Land 2019 si svolgerà a Mazara del Vallo”.  Bilancio della VII edizione

Visite: 342

Bilancio positivo per la VII edizione di Blue Sea Land-Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente, evneto svoltosi dal 4 al 7 ottobre a Mazara del Vallo.

Sono stati circa 150 mila visitatori nella quattro giornate dell’Expo con oltre 40 delegazioni di Europa, Mediterraneo, Africa, Medioriente e Asia. Circa 100 fra convegni e incontri avvenuti nel corso della manifestazione; Un evento che si è concluso con il Guinness dei Primati del “profiterole” (ben 230 kg) realizzato dai maestri pasticcieri mazaresi.

Il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino ha già annunciato che la prossima edizione di Blue Sea Land, l’ottava, si terrà a Mazara del Vallo, dal 17 al 20 ottobre 2019.

Ciò è stato deciso sinergicamente con il Governo regionale, MAECI ed il Comune di Mazara del Vallo. La Città di Mazara –ha spiegato Carlino- per la sua storia, per la sua interculturalità, per la sua vocazione produttiva, rappresenta il luogo naturale di Blue Sea Land così come l’aveva concepito il suo ideatore, il compianto Giovanni Tumbiolo”.

Come già avvenuto nelle precedenti edizioni, a conclusione di Blue Sea Land, rappresentanti religiosi, insieme ad autorità civili, militari e del mondo laico hanno recitato una preghiera comune, l’invocazione rotariana, che travalica le differenze fra popoli, culture e religioni diverse e per promuovere il dialogo interreligioso e interculturale. Il tradizionale appuntamento che avviene ogni anno nella giornata conclusiva di Blue Sea Land si è svolto ancora una volta in quella che il compianto presidente del Distretto, Giovanni Tumbiolo, aveva denominato “piazza Blu”, fra la Moschea Ettakwa e la Chiesa di San Francesco.

Diversi interventi si sono alternati sul palco e da tutti è stato ricordata la figura di Giovanni Tumbiolo ideatore e promotore di Blue Sea Land e scomparso prematuramente nel giugno scorso.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments