Si fingono militari per truffare un'anziana al telefono

Visite: 521

Ancora anziani nel mirino di truffatori senza scrupolo. Per fortuna questa volta la nonnina presa di mira dai malfattori se l’è cavata per il rotto della cuffia ed ha salvato i suoi risparmi grazie a quel telefonino che, solo dopo le insistenze dei nipoti, aveva da poco imparato ad usare.

E’ successo a Capo d’Orlando e tutto è iniziato con una telefonata ricevuta sull’utenza domestica.“Suo figlio ha avuto un incidente con l’auto, non si è fatto nulla ma il mezzo è stato sequestrato e la patente ritirata. Lui è in caserma dei carabinieri, qui da noi. Bisogna però pagare la multa per il dissequestro dell’auto”, le dice al telefono un sedicente maresciallo dei carabinieri che le comunica che andrà a prelevare il bancomat un avvocato amico del figlio. Ma mentre il fantomatico maresciallo le parlava al telefono di casa, la nonnina (ultraottantenne) telefonava con il cellulare al figlio che bloccava il bancomat che il sedicente avvocato aveva prelevato. Sulle tracce dei truffatori ci sono ora i carabinieri, ma quelli veri. articolo di Franco Perdichizzi 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments