Attimi di paura per un vasto rogo divampato nella contrada Caferì

 

Anche l'ultimo fine settimana d'agosto è stato caratterizzato da vari incendi che hanno distrutto in Sicilia numerosi ettari di vegetazione impegnando il personale addetto anche con mezzi aerei. Tra i vari focolai anche, l'ultimo in ordine di tempo si è registrato nel territorio di Gioiosa Marea. Le fiamme sviluppatesi nella tarda serata di ieri hanno minacciato da vicino alcune attività imprenditoriali situate nella zona del torrente Zappardino, al confine con Piraino. Il rogo ha interessato la contrada Caferi e ha raggiunto da vicino anche la rete autostradale. Per tutta la notte i vigili del fuoco hanno lavorato per cercare di bloccare l'avanzamento del rogo. Impegnati anche numerosi volontari e i titolari delle attività imprenditoriali situate in zona che hanno temuto per ore che le fiamme potessero raggiungere le loro strutture. Anche il personale del cas è stato impegnato per diverse ore presidiando la rete autostradale. L'emergenza è rientrata in nottata anche se ancora fino a questa mattina era presente qualche focolaio.

Altri incendi si sono registrati sempre in questo fine settimana in altre località siciliane tenendo impegnati anche i Canadair e gli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile. Gli equipaggi sono stati impegnati un varie operazioni di spegnimento di numerosi incendi boschivi a supporto delle operazioni svolte dalle squadre a terra e dai velivoli regionali.

Segui gli aggiornamenti all'interno dei Tg di OndaTv sul canale 85 e in streaming su www.ondatv.it

Visite: 405

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments