Sms erotici alla nipote minorenne. Zio condannato a 2 anni di reclusione, pena sospesa

E' stato condannato a 2 anni di reclusione, pena sospesa, per molestie sessuali nei confronti della nipote minorenne, all’epoca dei fatti che risalgono al 2014. Lo zio, 50enne di Barcellona P.G., secondo i giudici della Corte d’Appello di Messina, avrebbe adescato la nipote minore tramite WhatsApp e, in particolare, inviandole messaggi con immagini a contenuto erotico, cercando di farsi inviare qualche autoscatto. Ad accorgersi dello strano rapporto, tra la figlia e il cognato, fu la madre, che controllando il cellulare della ragazza vide le inquietanti foto. Subito ne parlò con la figlia e, avuta conferma ai suoi sospetti, denunciò i fatti alla Polizia postale. Ne è scaturito il procedimento penale a carico dello zio, che in primo grado era stato condannato alla pena di 2 anni e 8 mesi. In Appello l’uomo è stato condannato, oltre alla pena di 2 anni, anche al risarcimento dei danni in sede civile e all’interdizione in perpetuo dai pubblici uffici o dalle strutture pubbliche frequentate da minorenni.

Visite: 639

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments