Presunte compravendite fittizie di immobili. Indagato deputato siciliano

Visite: 276

Arriva il terzo deputato siciliano indagato prima dell'insediamento della nuova Assemblea regionale. Si tratterebbe di Riccardo Savona, di 65 anni. Il parlamentare di Forza Italia, eletto con 6554 voti, secondo gli inquirenti sarebbe' coinvolto, assieme alla moglie, in una vicenda di presunte compravendite fittizie di immobili, per le quali la donna avrebbe ricevuto da investitori facoltosi somme di denaro destinate all'acquisto di appartamenti e magazzini. In realta', secondo la Procura di Palermo - che contesta i reati di truffa e appropriazione indebita - gli acquisti sarebbero stati soltanto teorici: lamoglie del parlamentare avrebbe cioe' ingannato gli investitori, ai quali non avrebbe poi restituito il denaro. Savona, secondo i circa 20 querelanti, che si sono rivolti anche alla Procura di Termini Imerese, sarebbe stato il garante della riuscita degli affari e a lui la moglie avrebbe fatto riferimento per far capire di avere tutte le coperture necessarie.