Lunedì, i fascicoli di Falcone, a 25 anni dalla sua scomparsa, verranno resi pubblici

Dopo 25 anni, il Consiglio Supremo della Magistratura ha deciso di togliere il segreto sul fascicolo riguarda i rapporti tra il magistrato, Giovanni Falcone e Csm e di pubblicarli. Sono stati custoditi per 25 lunghi anni, quelli trascorsi dalla strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, nel caveau di sicurezza del Csm. I rapporti del magistrato Giovanni Falcone, da lunedì, giorno del 25esimo anniversario della sua scomparsa, verranno resi pubblici.

All'interno di quei documenti vi sono inchieste, audizioni, delibere e tutto ciò che riguarda la vita d'ufficio del magistrato. La stessa procedura è stata disposta per gli atti che riguardano Morvillo, sua moglie. Intanto domenica, intorno alle ore 11.30, farà ritorno nel capoluogo siciliano l'auto blindata che apriva il corteo di scorta al giudice Giovanni Falcone e alla moglie Francesca Morvillo. teca auto falconeL'auto, racchiusa in una teca di vetro e per anni conservata presso l'autoparco municipale di Messina, farà sosta presso la caserma Pietro Lungaro dove sosterà domenica pomeriggio e lunedì per l'intera giornata. Saranno infatti i poliziotti a rendere omaggio alla memoria dei colleghi uccisi.

L'auto adesso è ridotta a un cumulo di rottami, simbolo oggi della brutalità della mafia, che con 400 Kg di esplosivo, in quel lontano 23 maggio 1992, fece saltare non soltanto le auto del magistrato e della scorta, ma anche l'autostrada all'altezza di Capaci, provocando una voragine enorme.

Visite: 1385

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments