Omicidio Andrea Bruno. Confermata sentenza a 24 anni e 3 mesi di reclusione

Rigettando i ricorsi della difesa, la prima sezione penale della Corte di Cassazione, ha confermato la sentenza nei confronti di Sebastian Oriti, il 21enne di Rocca di Capri Leone che la mattina del 11 febbraio del 2013, accoltellò, uccidendolo, Andrea Bruno di 24 anni. Oriti dovrà scontare 24 anni 3 mesi di reclusione. Il tragico episodio avvenne durante il periodo delle manifestazioni carnascialesche. I due giovani, in lite per una ragazza contesa, da giorni erano in attrito, scambiandosi insulti sui rispettivi profili Facebook. La lite, sfociò quindi nella vita relae, in una rissa che in un primo momento non andò oltre a qualche spintone. Qualche ore dopo, l'impensabile. Oriti la mattina seguente si appostò di fronte l’abitazione della vittima. Uscito di casa, Andrea, trovò il rivale ad attenderlo, ricevendo , come confermato dall’autopsia, cinque coltellate al torace e all'addome. Andrea Bruno riuscì a trascinarsi fino all'entrata della propria palazzina dove venne soccorso da alcuni vicini, e trasferito d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale di Sant’Agata Militello, dove spirò poco dopo.

Visite: 1732

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments