La mobilitazione a difesa della sanità dei Nebrodi

Con un’assemblea aperta in Piazza Crispi a Sant'Agata Militello, davanti alla Casa comunale, i sindaci, le giunte i Presidenti ed i consiglieri comunali dei 25 comuni dei Distretti sanitari di Sant’Agata e di Mistretta, operatori sanitari, politici e cittadini hanno chiesto la tutela della sanità sui Nebrodi con la deroga al Piano sanitario regionale in forza dello Status di Area Interna Nebrodi. 

La situazione sanitaria nel territorio con i due distretti sanitari, Sant'Agata Militello, con 18 comuni e 75 mila utenti e Mistretta, con 7 comuni e 17 mila abitanti, è deficitaria per carenza dei livelli essenziali assistenziali dei quali il decreto di riordino della rete ospedaliera non ha tenuto in debita considerazione.

“La giornata – ha evidenziato il sindaco di S.Agata Militello - non deve restare solamente un momento in cui esporre le nostre istanze, ma deve rappresentare un atto di autodeterminazione con cui stabilire le reali esigenze che provengono dal territorio. Chiederemo con determinazione i servizi indispensabili che garantiscano i livelli essenziali di assistenza sanitaria a tutela dell’inviolabile Diritto alla Salute sancito dalla nostra Costituzione e per tale motivo sottoposto ad un principio di uguaglianza a prescindere dalle aree geografiche”.

Per saperne di più segui i Tg di oggi di OndaTv con le interviste: ore 14:00 - 17:00 - 20:15 - 23:00 - 01:00 sul canale 85 e in streaming su www.ondatv.it (in differita di un'ora sul canale 618)

s agata protesta1

Visite: 1002

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments