TUTTO IN - Patti (ME): Il gran carnevale

Domenica 24 Marzo 2019 ore 22:45

L’edizione 2019 sicuramente ha dato il via alla rinascita del famoso “gran carnevale pattese” che sino agli anni ’90 era uno dei punti di riferimento della provincia di Messina per le festività carnascialesche. L’amministrazione comunale, guidata da Mauro Aquino, è riuscita nell’intento di coinvolgere giovani e meno giovani e soprattutto tanti carristi nell’impresa di realizzare ben sette carri allegorici. In più a dar man forte alla manifestazione per l’ultima giornata del Carnevale sono arrivati i vicini di casa. Cioè i carristi di San Piero Patti che hanno partecipato alla sfilata, fuori concorso, con tre bellissimi carri: La casa di carta, Shrek e l’Hotel Transylvania. Come dicevamo sette i carri in gara e cioè Il Lego, La vecchia fattoria, Topolino fa 90, Non ci ferma Nettuno, L’orologiaio del tempo, la crisi ci assale-coloriamo il carnevale e che maschera-omaggio a don Lio la maschera di Patti. Alla fine la giuria ha così assegnato i premi . Ha vinto L’orologiaio del tempo seguito da Che maschera, omaggio a don Lio ed al terzo posto “Non ci ferma Nettuno”. Ma una delle prerogative che ha fatto grande i carnevali di un tempo di Patti e quello di questa edizione sono stati sicuramente i gruppi mascherati. Abiti e maschere bellissime a confermare la qualità dell’artigianato della sartoria dei Nebrodi. Sei i gruppi in concorso e due fuori concorso. Quelli in concorso erano “Canta canta che ti passa”, “Il tempo non suona mai due volte”, “I Lego”, “Gli amici della fattoria”, “La banda di Topolino” e “E’ tutto un casino”. La giuria ha così graduato. Al primo posto “Canta canta che ti passa”. Al secondo “La banda di Topolino” ed al terzo “Gli amici della fattoria”. I due gruppi fuori concorso erano “I colori del cielo” e “La casa di carta”. Come dicevano è stata una edizione che rimarrà impressa nella memoria di quanti l’hanno vissuta perché negli ultimi tempi non si era vista tanta gente quanto per questo carnevale. Lungo il percorso ed in piazza Marconi le presenze hanno superato sicuramente le quindicimila.