TUTTO IN - Barcellona P.G. (ME): Il premio Civitas Europa

Visite: 139

Mercoledì 15 Gennaio 2020 ore 20:50
Repliche il giorno successivo alle ore 10:45 e 14:45 e la domenica alle ore 22:45.

A Barcellona Pozzo di Gotto, l’Associazione “Sicilia Occidente” ha bissato il successo dell’anno precedente, con la manifestazione “Civitas Europa” che ha voluto accendere i fari su coloro che si sono distinti durante l’anno nel promuovere la sicilianità nel mondo. L’appuntamento ha visto una platea di pubblico veramente notevole tant’è che il Parco Maggiore Giuseppe La Rosa, dove la manifestazione si è svolta, è risultata insufficiente.
Anche quest’anno, i riconoscimenti “Civitas Europa” sono stati appannaggio di nomi eccellenti dei diversi settori in cui il Premio è articolato. La manifestazione ha visto anche l’esibizione di noti musicisti tra cui il duo di chitarra e violoncello Giuseppe De Pasquale e Hanna Chasnouskaya dell’“Accademica musicale Nino Balotta” e la flautista Dominique Cicero. Ma anche il teatro e cabaret sono stati protagonisti sul palco del Tenente La Rosa con i “Tabula Rasa” di Milazzo e la coppia dei fratelli Giovanni e Melo Corica di Barcellona.
Il Premio è organizzato, come dicevamo da “SICILIA OCCIDENTE”, fondata e diretta, dal lontano 1986, dal giornalista Mario Alizzi, che, insieme ai collaboratori ed alla Commissione, scelta dalla stessa testata, non ha nascosto la soddisfazione per la riuscita dell’evento nonché per la notevole presenza di pubblico. Preludio al cambio di logistica, d’altronde già annunciato dallo stesso giornalista durante il suo intervento alla manifestazione.
Il premio è articolati in vari settori che sono: ARTE E CULTURA, STUDI, RICERCHE E PROMOZIONE CULTURALE: ARTIGIANATO, LAVORO ED IMMAGINE: SPORT VALORIZZAZIONI TRADIZIONI POPOLARI: FATTI E PERSONE: EDITORIA, LIBRI E STAMPA: PREMIO SPECIALE e PREMIO ALLA MEMORIA. Il premio speciale è andato all’avvocato onorevole Enzo Trantino, principe del foro siciliano. Per lo sport, al milazzese Antonio Trio, campione nazionale di salto in lungo e prossimo olimpionico a Tokio. In rappresentanza del Comune di Barcellona PG, era presente l’assessore allo Sport, avv. Antonio Raimondo. Tra gli altri premiati anche Onda TV ed il giornalista Franco Perdichizzi per il suo programma “Tutto In” realizzato in Moldavia nel quale ha posto l’accento sulla lingua italiana nella capitale Chisinau. Ancora riconoscimenti per il noto programma condotto da Franco Perdichizzi, giunto ormai al ventiduesimo anno di vita e che già l’anno precedente era stato premiato a Roma in un concorso nazionale.