TUTTO IN - Scaletta Zanclea (ME): A 10 anni dalla frana si lavora ancora

Visite: 155

Mercoledì 25 e Giovedì 26 Marzo 2020 ore 20:50
Repliche il giorno successivo alle ore 10:45 e 14:45 e la domenica alle ore 22:45.

Nella terza puntata di “Tutto In” dedicata ai dieci anni dalla disastrosa frana di Giampilieri che, come si ricorderà, mietette 37 vittime, Franco Perdichizzi ed il suo staff si sono soffermati sul futuro del villaggio di Messina intervistando i tanti giovani che si stanno impegnando nel rilanciarlo. Sono quelli di “Giampilieri 2.0” che hanno raccontato ai microfoni di “Tutto In”, i loro programmi, i loro sogni. La presidente di Giampilieri 2.0 ci ha dato appuntamento al momento clou dell’attività del sodalizio e cioè all’11 agosto, così come avviene da alcuni anni, il borgo s’accende di luci e prende vita la notte della rinascita. Nella terza puntata Tutto In ha ricordato con immagini realizzate allora la tragedia anche in due alti villaggi di Messina e cioè Molino ed Altolia. Qui purtroppo è ancora vivo il ricordo del giovane Bartolo mai ritrovato. Nella quarta puntata invece le telecamere di “Tutto In”, sono andate a Scaletta Zanclea dove le vittime sono state quasi venti. Ai microfoni, tra gli latri, il prof. Domenico Pagliuca, protagonista suo malgrado di quegli attimi infernali. Purtroppo a suo dire ma anche dell’ex presidente del Consiglio comunale, Guido Di Blasi, il pericolo di altre frane non è stato ancora completamente eliminato nonostante siano trascorsi 10 anni dalla tragedia. Note positive sono invece la ricostruzione della strada che porta al cimitero dopo che la struttura è stata interdetta per parecchi anni ed il progetto di un luogo della rinascita, proprio nella piazza Don Bosco, lì dove due case con gli abitanti furono spazzati dal fango. “Tutto In” ha colto l’occasione di essere a Scaletta per visitare il borgo di Scaletta Superiore con il suo castello e la chiesa storica. Immagini mozzafiato che ricordano un passato illustre di una cittadina che merita di essere visitata.