TUTTO IN - Motta Camastra (ME): La perla dell'Alcantara

Visite: 256

Mercoledì 22 e Giovedì 23 Giugno 2022 ore 21:15
Repliche il giorno successivo alle ore 10:45 e 14:45 e la domenica alle ore 22:45.

Motta Camastra, il piccolo paesino arroccato su una montagna da cui si domina la valle dell’Alcantara è da sempre conosciuto per le arci-rinomate “gole”, nelle quali scorre incontrastato il terzo fiume della Sicilia, l’Alcantara. Ultimamente però una originale iniziativa ha fatto sì che i fari dell’interesse pubblico, anche grazie ai nuovi social, facebook in testa, mettessero da parte, ma solo per alcuni momenti, le gole. L’evento è “le mamme del borgo”, un progetto culturale ed enogastronomico, che ha attirato e continua ad attirare nella piccola cittadina, centinaia di siciliani e non, alla scoperta dei valori di un tempo. Tra le viuzze del borgo, solo 800 abitanti, le mamme offrono pietanze prettamente a filiera corta, che vengono cucinate all’interno delle loro abitazioni, Sono una decina le mamme del borgo ma ad aiutarli ci sono talvolta anche i “papà del borgo” ed i “figlioletti del borgo”. Tra gli odori ed i profumi di spezie ed agrumi, i visitatori apprendono le leggende ma anche le tante storia di Motta Camastra e tra queste anche quella del registra Francis Ford Coppola che ha girato proprio qui a Motta alcune scene del famoso film “Il padrino parte I”. Ma il borgo ospita anche un museo veramente interessante e noi lì abbiamo incontrato il presidente del sodalizio che lo gestisce, il dr. Gaetano Consolavo. A farci da guida lungo le stradine di Motta Camastra ci ha pensato l’assessore al turismo Carmelo Lando che tra i sentieri e le scalinate, ci ha mostrato gli angoli più remoti ed interessanti della cittadina. Tra questi angoli quello di un barbiere, l’unico del paese, che con le pareti tappezzate di foto, racconta la storia del borgo attraverso gli scatti delle foto. La banda comunale e l’orchestrina delle mamme del borgo, rendono le due puntate di Tutto In, frizzanti ed allegre, insomma un’opportunità da seguire anche perché si è certi che la domenica successiva molti di voi sarete a Motta per constatare di persona le mirabilie che noi Onda Tv vi abbiamo raccontato.