Scatti su un cavallino di oltre cento anni

Visite: 261

Un cavallino di cartapesta e tanti attempati signori che, memori di una foto scattata davanti a quel giocattolo quando ancora portavano i pantaloni corti, cercano simpaticamente di tornare indietro nel tempo. Lo sanno bene che non si torna indietro, il tempo è tiranno,  ma a Ficarra per una sera il tempo pare  si sia proprio fermato.

Quel cavallino di cento e più anni che ha tenuto compagnia a tantissimi bambini in posa davanti al fotografo del paese, è ritornato miracolosamente in auge ed accanto sono rispuntati quei bambini di allora. Non hanno più i pantaloni corti ma quell’entusiasmo di allora certamente si,  e poi quello che conta è ritrovarsi davanti a quel cavallino e soprattutto ritrovare gli amici di allora che il tempo ha allontanato dal paese.

Il fotografo non è più don Peppino Pidonti o suo fratello Gaetano, non potrebbe mai essere, il tempo come dicevano è tiranno,  ma suo figlio Tindaro che grazie alla cugina Rosina ha ritrovato  il cavallino ed ha rimesso su lo studio fotografico all’interno dell’ufficio del  turismo di Ficarra. Sono accorsi a decine gli ex  bambini di allora, naturalmente con nipotini al seguito, ed il sindaco della città Gaetano Artale, non poteva non essere raggiante com’è lo è stato anche perché l’iniziativa voluta da due ficarresi doc, Fabrizio Rizzo e Carmelo Agnello, non si chiude in una sera.

Lo studio fotografico di allora ritornerà ad animarsi durante questa estate e tutti quei  bambini di un tempo che non hanno rifatto la foto davanti a quel cavallino lo potranno certamente fare. Nello studio fotografico, oltre alle foto storiche dei bambibni con il cavallino di cartapesta ci sono anche immagini uniche di Ficarra degli anni che furono tratte dall’archivio storico Pidonti.  Segui lo Speciale su OndaTv