Escursionista del Lussemburgo colta da malore, salvata grazie al Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano

Visite: 137

Un'escursionista del Lussemburgo è stata colta da malore nella riserva dello Zingaro, nel Trapanese ed è stata salvata grazie all'intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano.

È il decimo dall'inizio della stagione. La donna, di 70 anni, ha avuto un mancamento mentre percorreva il sentiero costiero tra cala Capreria e cala Disa insieme ad un gruppo di amici.

I suoi compagni, preoccupati perché non riusciva a camminare, hanno chiamato il 118, che, a sua volta, ha allertato il Sass.

Due squadre della stazione Palermo-Madonie e un'autoambulanza sono intervenute sul posto. I tecnici del Soccorso Alpino e il personale sanitario del 118 e della Riserva hanno raggiunto la donna a piedi, le hanno prestato i primi soccorsi e l'hanno trasportata a spalla, su una barella, per oltre un chilometro, fino all'ingresso della Riserva lato Scopello, dove li attendeva l'ambulanza.

L'ultimo intervento allo Zingaro risaliva al 18 agosto, quando un escursionista pugliese, di 32 anni, aveva accusato un malore mentre percorreva il sentiero costiero.

Lo scorso anno, grazie alla convenzione stipulata nel 2016 con 118, Vigili del fuoco, Capitaneria di Porto e Riserva, nella zona sono stati portati a termine 9 interventi, con altrettanti feriti, alcuni dei quali trasportati poi in elicottero.