Il piccolo Museo della Moto si tinge di rosa. Linda Caruso curatore istituzionale

Visite: 230

Il team del Piccolo Museo della Moto  di Castroreale si arricchisce di una nuova figura professionale:  quella di curatore istituzionale che avrà il compito di qualificare lo spazio all'interno del quale opera, promuovendone l’attività e in tal modo contribuire altresì alla promozione del territorio sia in campo nazionale che internazionale .

A ricoprire tale ruolo all’interno del Piccolo Museo della Moto sarà la straordinaria Linda Caruso. La notizia segna una svolta epocale perché, fino a questo momento, nessuna  donna aveva mai svolto questo ruolo in campo motoristico ritenuto appannaggio esclusivo della componente maschile grazie all'erronea convinzione che donne e  motori fosse un binomio incompatibile con l’argomento trattato.

Ma Linda Caruso non è nuova al panorama motoristico. Presidente dell’Associazione Culturale Nobil’ Art Eventi Made in Italy, (attiva nei settori dell’arte cinema, istruzione, moda sport – sociale  e spettacolo) la Caruso è una donna dalle straordinarie  capacità organizzative  che sa destreggiarsi sapientemente  in fase di promozione, organizzazione e sviluppo di eventi in campo culturale artistico e sportivo. Il suo motto è da sempre l’eccellenza per l’eccellenza al fine di valorizzare al meglio il territorio su cui opera.