Bettino Craxi, le iniziative sui Nebrodi per il ventennale dalla morte

Visite: 339

In occasione del ventennale della morte di Bettino Craxi, segretario nazionale del Partito Socialista Italiano dal 1976 al 1993 e presidente del Consiglio dei ministri dal 1983 al 1987, i socialisti dei Nebrodi organizzeranno per tutto il 2020 iniziative in ricordo di uno dei più importanti leader della sinistra italiana del Novecento. Si inizia Domenica 19 gennaio, anniversario della scomparsa del segretario socialista, avvenuta ad Hammamet nel 2000, con una messa in suffragio di Bettino Craxi, che sarà celebrata alle 11 a Capo d’Orlando, presso la Chiesa di Cristo Re.

L’iniziativa è stata assunta da Antonio Matasso, docente universitario e leader dei socialisti nebroidei, che attraverso la Fondazione socialista antimafia “Carmelo Battaglia” daranno corso anche ad altri momenti in ricordo dello statista, figlio di un partigiano socialista nato a Messina da padre sanfratellano. Le radici della famiglia Craxi sono appunto nei Nebrodi, rintracciabili nel centro di San Fratello e, risalendo gli alberi genealogici, anche a San Salvatore di Fitalia e Tortorici.

Nei prossimi giorni, sempre a Capo d’Orlando, sarà altresì proiettato il film di Gianni Amelio “Hammamet”, con protagonista Pierfrancesco Favino: la prima proiezione sarà preceduta da una prolusione dello stesso Antonio Matasso. Secondo l’esponente socialista, «è doveroso tributare, nella terra di origine dei suoi avi, un segno di stima da parte dei suoi compagni ad un grande leader della sinistra italiana, che da uomo di governo si è speso concretamente in favore del Sud e della Sicilia, favorendo il sostegno dei redditi e l’emancipazione dei lavoratori».