Titolare di un locale assolto dall'accusa di aver violato la legge sul diritto d’ autore

Visite: 184

Il giudice Mandanici del Tribunale di Patti, accogliendo la tesi difensiva eccepita dall’avvocato Benedetto Ricciardi, ha assolto con formula piena, perché il fatto non costituisce reato, il titolare di un esercizio pubblico sito in Torrenova, con l’accusa di avere violato il diritto d’autore (previsto dall’articolo 171 ter della legge 22 aprile 1941, numero 633).

I fatti si riferiscono al 6 maggio 2017, quando l’uomo in assenza di accordo con il distributore, nello specifico l’emittente televisiva Mediaset Premium, diffuse l’evento calcistico criptato in serie A, Juventus /Torino, all’interno del proprio locale mediante l’utilizzo di una smart card, abilitata alla sola visione gli eventi sportivi personali e /o domestici. Il pm aveva chiesto la condanna a quattro mesi di reclusione e al pagamento di una multa di euro 2000, ma il giudice accogliendo pienamente la tesi difensiva esposta dell’avvocato Benedetto Ricciardi ha assolto l’imputato, perché il fatto non costituisce reato. Si conclude così la vicenda giudiziaria iniziata nel 2017.