Al Parco Archeologico Naxos “Le Giornate dell’Euphoria”

Visite: 129

Sono stati oltre 160 i partecipanti al Parco Archeologico di Naxos per la prima de “Le Giornate dell’Euphoria” – dal greco “che porta bene, benessere, ottimismo”. Un progetto che ha portato sessioni di yoga, tai chi, pilates e altre attività sportive e di meditazione fra gli scavi archeologici della prima colonia dei greci in Sicilia. I partecipanti  hanno percorso la principale arteria cittadina che guarda l’Etna. Tappetino in spalla, raggiunte le varie postazioni dentro e fuori le mura ciclopiche, hanno partecipato a un’esperienza di benessere e meditazione immersi nella Storia e nella natura. Un’operazione assolutamente inedita all’interno di un parco archeologico in Sicilia e che, dopo due primavere di pandemia, ha regalato ai visitatori la gioia della ritrovata convivialità all’aperto in armonia con il paesaggio.

iamo felici del successo del progetto “Euphoria”, iniziativa di promozione culturale che consentirà a nuove fasce di pubblico di conoscere la storia greca di Naxos e l’area degli scavi dell’antica polis, anche alla luce dei lavori da noi avviati al Castello di Schisò, futuro polo culturale e museo archeologico della città”, ha detto la Direttrice del Parco, l’archeologa Gabriella Tigano, durante la breve presentazione del progetto con il sindaco Giorgio Stracuzzi e l’assessore alla Cultura Ariana Talio, che ha ideato la manifestazione.