Bancarotte fraudolente tra Italia e Croazia: un arresto e 10 misure interdittive

Visite: 161

Le fiamme gialle di Catania hanno arrestato una persona e notificato 10 misure interdittive nell'ambito di un'inchiesta della locale Procura distrettuale su bancarotte sull'asse Italia-Croazia.

Il Gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare che ipotizza, a vario titolo, i reati di bancarotte fraudolente, patrimoniali e documentali, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, autoriciclaggio e riciclaggio.

I finanzieri hanno eseguito sequestri per equivalente per oltre 10 milioni di euro e notificato l'interdizione dell'esercizio dell'attività d'impresa per la durata di un anno a 4 società commerciali nazionali e croate.

Tra i destinatari delle misure cautelari ci sono due professionisti catanesi e nove imprenditori.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments