31enne precipitata con l'auto nel 2013 dalla rampa d'accesso RFI. 1 condanna e 3 assoluzioni

Visite: 314

Un dirigente di Rfi è stato condannato per la morte Caterina Del Giudice, tenente della Guardia di finanza a Firenze, originaria di Salerno. La donna, di 31 anni, era morta mentre attraversava con una Fiat 600 la rampa di accesso ai traghetti a Messina. L'incidente si verificò nel mese di aprile del 2013. Il procedimento, che si è chiuso adesso con la sentenza di primo grado emessa al giudice monocratico Massimiliano Micali, vedeva coinvolte quattro persone. Il tribunale di Messina nelle scorse ore per questa tragedia ha condannato il responsabile alla manutenzione e alla verifica degli impianti. Nei suoi confronti i giudici hanno disposto una condanna a due anni di reclusione e al risarcimento dei danni ai familiari. Tre le assoluzioni decise nella sentenza di primo grado della prima sezione penale di Messina. Il funzionario delle Ferrovie dello Stato, responsabile di manutenzione e verifica impianti, è stato condannato oltre alla pena di due anni, anche al risarcimento delle spese processuali per 5mila euro e al risarcimento dei danni di 200 mila euro a testa per i genitori della donna e 150mila a testa per i due fratelli.

La 31enne perse la vita dopo avere trascorso una breve vacanza in Sicilia il 14 aprile del 2013. Alla guida della sua Fiat 600 aveva imboccato la rampa di accesso ai traghetti delle Ferrovie dello Stato. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti due ruote finirono fuori dalla carreggiata e la ringhiera di protezione non riuscì a contenere l’urto. L’auto fece un volo di sette metri. La donna successivamente venne trasportata d'urgenza al policlinico di Messina per essere sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla testa ma i medici non riuscirono a salvarle la vita. I genitori della ragazza, con un gesto di grande altruismo, diedero poi il consenso alla donazione dei suoi organi.

Assolta per non avere commesso il fatto il responsabile della programmazione della manutenzione di Fs e, perché il fatto non sussiste, il direttore dei lavori di ristrutturazione e il responsabile del progetto di impianto delle barriere architettoniche delle passerelle.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments