Sorelle morte nel rogo della loro casa. Oggi lutto cittadino

Visite: 474

E' ancora profondamente scossa la comunità di Nizza di Sicilia, piccolo comune del messinese, per la morte delle due anziane sorelle carbonizzate nel rogo della loro abitazione in vico Marina. Le fiamme si sono sviluppate ieri poco dopo le cinque del mattino, forse a causa di un corto circuito elettrico nel bagno.

A perdere la vita sono state le sorelle Cosima Pellizzeri, 96 anni e Rosaria Manoti di 89, figlie di padre diverso e che vivevano da tempo insieme. Insieme a loro c'era anche un'altra sorella Giovanna Manoti, di 87 anni, che è riuscita a fuggire e a lanciare l'allarme ed è rimasta illesa. Una morte terribile quella che ha colpito le due anziane sorelle molto conosciute e stimate nel piccolo comune .

Il sindaco Pietro Briguglio ha deciso di manifestare il dolore della comunità che rappresenta proclamando il lutto cittadino dalle ore 12 di oggi fino al termine delle esequie. I funerali sono in programma nel pomeriggio nella Chiesa di San Francesco.

Il sostituto procuratore della Repubblica Anna Maria Arena ha aperto un fascicolo per far luce sulla tragedia. Il magistrato già ieri ha disposto la restituzione delle due salme ai familiari

Secondo una prima ricostruzione al vaglio degli inquirenti le fiamme si sono sviluppate intorno alle 5.20 del mattino. Come detto forse sono partite dal bagno a causa di un corto circuito elettrico. Scattato l'allarme sul posto si sono recati i vigili del fuoco di Letojanni. Un'autobotte è giunta anche da Messina, insieme al personale del 118.

Alcuni venditori ambulanti si stavano radunando nello spazio dove, di mercoledì, ha luogo il mercato quindicinale. Davanti ai loro occhi scene raccapriccianti. Quando i soccorritori sono arrivati sul luogo dell'incendio le fiamme avevano già avvolto l'intera abitazione.

Le fiamme erano già altissime e per  due anziane sorelle non c'è stato niente da fare. Una delle sorelle trovate carbonizzate è stata rinvenuta ancora a letto, l’altra, accortasi probabilmente del pericolo, stava tentando di mettersi in salvo senza riuscirci.   I vigili del fuoco hanno lavorato per ore per spegnere il rogo e adesso, insieme agli investigatori, dovranno chiarire le cause dell'incendio.

 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments