"Ti mando persone dello Zen": 67enne rinviata a giudizio per usura e tentata estorsione

Visite: 185

Una 67enne palermitana avrebbe prestato somme di denaro, che vanno dai 300 euro dati ad un tunisino ai 15.000 euro concessi a due donne, e avrebbe chiesto la restituzione con interessi tra il 25 ed il 30%.

12 persone sarebbero state vittime di usura per altrettanti episodi contestati alla 67enne, per la quale la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio. Persone in condizioni economiche disperate si sarebbero rivolte alla donna dopo aver tentato invano di accedere al credito regolare.

All'imputata viene anche contestato un episodio di tentata estorsione; avrebbe inseguito una donna per farsi consegnare 100 euro appena prelevati all'ufficio postale per estinguere un debito contratto dal figlio. La 67enne avrebbe minacciato la donna e urlato per strada che, se non avesse pagato, le avrebbe mandato "persone dello Zen".

Gli episodi contestati sarebbero iniziati nel 2015 e andati avanti fino al 2019. Per un primo caso l'imputata è già stata condannata a 2 anni ed è stata disposta la confisca di una serie di beni. Dopo quell'episodio, altre presunte vittime l'hanno denunciata.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments