Grande successo per “Schiticchio d’Autunno”

Visite: 398

Un grande successo è stato registrato per la grande festa di San Martino “Schiticchio d’Autunno” organizzata domenica 13 novembre a San Piero Patti, comune appartenente al circuito turistico regionale Bella Sicilia. L'evento, che era alla sua prima edizione, ha visto l'esposizione di diversi stand gastronomici con piatti rivisitati della tradizione autunnale, le più importanti aziende vitivinicole del territorio per degustazioni di vino novello con possibilità di acquisto diretto e mercatino degli hobbisti provenienti da tutta la Sicilia. È stato possibile partecipare anche a visite guidate ai monumenti e siti di interesse del Paese.

Un evento dedicato al cibo della tradizione, ai sapori tipici della stagione autunnale e al buon vino: tutto questo è stato lo Schiticchio d’Autunno, svoltosi nel centro storico di San Piero Patti. Non una semplice sagra, ma un evento per fare riscoprire il piacere e la gioia del ritrovarsi insieme davanti ad una tavola imbandita con il meglio della cucina tradizionale.

L’idea dello schiticchio, cioè del pranzo frugale tra amici, impreziosito da piatti particolari e di stagione e dall’intrattenimento musicale, è tipica della cultura gastronomica siciliana. Schiticchio per ogni siciliano e per i sampietrini è sinonimo di convivialità, mangiar bene e di gusto. Per questo motivo, l’Amministrazione comunale di San Piero Patti, guidata dal sindaco Cinzia Marchello, ha deciso di puntare su un evento del genere, dedicato alla gastronomia e al divertimento, ma che soprattutto ha valorizzato le produzioni locali (agricole, vitivinicole, casearie, conserviere, ecc.) e la stagionalità.

L'iniziativa è nata dalla forte spinta impressa dall’amministrazione del sindaco Marchello verso una rinnovata politica di valorizzazione del centro storico, della sua storia, e delle risorse gastronomiche e paesaggistiche del territorio sampietrino. L’impegno, che l’amministrazione persegue con convinzione e dedizione, è quello per lo sviluppo di un’economia turistica non di massa (slow tourism ecosostenibile) e per la destagionalizzazione deiflussi, con maggior attenzione ai periodi dell’anno ritenuti meno attrattivi.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments