E’ pronto a tavola, due incontri per parlare di sana alimentazione

Visite: 249

Sana alimentazione, valorizzazione dei prodotti locali e gruppi di acquisto solidale. Sono stati questi alcuni dei temi del progetto “E’ pronto a tavola”, promosso a Tusa dall’associazione La città Felice. L'iniziativa si è articolata con un doppio appuntamento. Presso la scuola Don Lorenzo Milani si è tenuto un incontro educativo aperto dalla prof.ssa Antonietta Emanuele, Dirigente dell'IC Tusa, seguita dal Sindaco Angelo Tudisca e dalla Presidente del Consiglio Comunale Rosaria Piscitello.

"È fondamentale educare i nostri bambini alla sana alimentazione sin da piccoli – ha dichiarato la prof.ssa Emanuele -. Eventi come questi sono cruciali per sensibilizzare le nuove generazioni sui valori della nostra terra". Il Sindaco Angelo Tudisca ha aggiunto: "La partecipazione della comunità a questi eventi dimostra quanto sia importante per noi promuovere e valorizzare i nostri prodotti locali. È un impegno che prendiamo con grande serietà. La cultura del cibo è parte integrante della nostra identità”.

Successivamente la nutrizionista Francesca Drago, insieme a Salvo Palermo e Larisa Andrea Andrei, rispettivamente esperto e coordinatrice del progetto “È pronto a tavola”, hanno proseguito l'incontro con interventi mirati sull'alimentazione sana e sostenibile. A chiudere la mattinata all’insegna dei buoni principi alimentari una degustazione di pane con olio d’oliva ai piccoli della scuola, a cura di Nebrodi e Madonie Slow, con il suo coordinatore Giuseppe Siragusa che ha fatto una lezione speciale sulle proprietà di uno degli alimenti portanti della dieta mediterranea.

Nel pomeriggio, nella Piazza Trento e Trieste di Tusa si è svolta invece la tavola rotonda dal titolo “Pronto a tavola e Mangiar sano”. Il dibattito, aperto dai saluti del primo cittadino del comune messinese, ha visto la partecipazione del dirigente della regione siciliana Pippo Ricciardo, della dietista e segretaria ADI Sicilia Maria Lidia Lo Prinzi, di Salvo Palermo e Larisa Andrea Andrei del progetto “È pronto a tavola” e Giuseppe Siragusa, coordinatore di Nebrodi e Madonie Slow.

Pippo Ricciardo ha evidenziato l'importanza di garantire a tutti l'accesso a un'alimentazione sana e sostenibile- "La nostra missione – ha dichiarato - è garantire che tutti abbiano accesso a un'alimentazione sana e sostenibile. L'impegno dei Gruppi di Acquisto Solidale è essenziale per raggiungere questo obiettivo".

La dietista Maria Lidia Lo Prinzi ha aggiunto: "Le scelte alimentari hanno un impatto diretto sulla nostra salute e sull'ambiente. Dobbiamo promuovere pratiche sostenibili e consapevoli." Salvo Palermo ha espresso orgoglio per il progetto, dicendo: "È pronto a tavola' è un esempio di come possiamo educare la comunità sull'importanza della sostenibilità dei nostri prodotti locali e i gruppi di acquisto solidale servono proprio a questo, siamo sicuro che in questa comunità continuerà il nostro impegno, grazie al rapporto di sinergia che si è creato con l’amministrazione comunale". Larisa Andrea Andrei ha affermato: "Sono orgogliosa del risultato di questo progetto qui a Tusa e dell’accoglienza che ci ha riservato il sindaco Angelo Tudisca".

A fine incontro i partecipanti hanno potuto assaporare piatti tipici della zona e quelli preparati dai ragazzi del SAI, seguiti dalla coordinatrice Nadia Salvaggio, come cous cous e pane azimo, offrendo un viaggio gastronomico attraverso le loro tradizioni culinarie. L'evento ha messo in luce l'importanza dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) nel promuovere un'alimentazione locale e sostenibile, rafforzando il tessuto economico e sociale del territorio. Il prossimo appuntamento in programma farà tappa, il 15 giugno, a Rosolini.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments