Caro benzina, consiglio straordinario a Milazzo

Visite: 142
Il consiglio comunale di Milazzo, riunito in adunanza straordinaria per discutere
dell’abbattimento delle accise, ha deciso di predisporre ed approvare un dettagliato e circostanziato documento da inviare agli altri Consigli comunali del comprensorio per allargare il fronte della protesta ai fini della richiesta da portare poi in sede ministeriale. Il consigliere Antonino Italiano ha ricordato come quello delle accise è problema che Milazzo avrebbe dovuto risolvere almeno 30 anni fa. A suo avviso perché ci sono tutte le condizioni per rivendicare l’abbattimento delle accise, in considerazione del fatto che sul territorio insiste una raffineria, scelta fatta negli anni ’60 da amministratori che non sono stati lungimiranti. Il consigliere Santi Sara ha concordato sulla necessità di promuovere un’azione in ambito locale e da portare avanti con il coinvolgimento di altre amministrazioni presenti nel comprensorio. Per Alessio Andaloro sarebbe stato opportuno
stilare un documento da approvare e poi impegnare altri Comuni, mentre Antonio Foti,
manifestandosi favorevole al ragionamento, ha fatto riferimento ad alcune categorie che
non possono più oltre sostenere il peso dell’aumento dei carburanti ritenendo che a
condizionare la crescita del territorio siano stati a suo tempo i provvedimenti che hanno
portato a dichiarare l’area ad alto rischio di crisi ambientale e il sito Sin. 
Nel corso della seduta interventi anche su altre questioni. Il consigliere Doddo è tornato
sul porto sostenendo che a Milazzo a differenza di altri scali, non vi sia quella ricchezza che
l’attività portuale offre. E ha annunciato di aver promosso un sit in all’ingresso dell’area
portuale dandone comunicazione al locale Commissariato di P.S.
Facendo accenno alla presente difficoltà che si registra nello smaltimento dei rifiuti, Foti ha
sostenuto la necessità di un’adeguata impiantistica in provincia e quindi l’importanza di
aprire un confronto con enti ed istituzioni interessate.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments